capodanno-treviso.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Treviso e provincia

Ville e Castelli Capodanno a Treviso

Cerca i migliori eventi con cenone in Villa o Castello per Capodanno a Treviso e dintorni

Trova Ville e Castelli per il cenone di Capodanno a Treviso e dintorni. Un evento eccezionale in location storiche organizzate per festeggiare l'ultimo giorno dell'anno.

Vedi anche:

Per avere maggiori informazioni su Ville e Castelli per Capodanno a Treviso e dintorni, contattaci tramite il form qui sotto.

A Treviso l’antico è di casa. Qui forse è nato il Veneto, tra le capanne del villaggio preistorico di cui ancora oggi emergono tracce. Cercare – e trovare – residenze antiche a Treviso è facile ancora oggi, in piena era tecnologica. Perché questa città, pur essendo proiettata al futuro, ama il passato e lo conserva con cura. E dato che si tratta di un ambiente urbano a misura d’uomo, perfettamente vivibile, venite a viverlo a Capodanno, nel cuore delle feste più belle dell’anno, magari alloggiando in uno dei suoi palazzi storici, o in un castello tra i tanti che caratterizzano la sua provincia. Tradizione, cultura e bellezza saranno le basi della vostra vacanza.

Quali sono i castelli a Treviso e provincia?

Basta guardare il centro storico di Treviso – le Canoniche, il Palazzo dei Trecento (municipio), la Loggia dei Cavalieri – per vedere già le forme tipiche delle costruzioni medievali e dei castelli. Tra i tanti monumenti di Treviso città sono diverse le testimonianze di castelli, esistenti o in parte scomparsi: le Torri, ad esempio, le antiche Mura con le Porte ancora in piedi. Nel castello conosciuto come Domus Dotti è possibile alloggiare.

La provincia è ancor più ricca di costruzioni che derivano da splendide fortezze medievali. Potreste alloggiare ad esempio a Susegana, o a Castelbrando di Cison Valmarino, e ammirare i castelli (sono più di uno!) del paesino di Asolo. Tra i castelli più belli ricordiamo Castelfranco Veneto, Conegliano, Roncade e poi il particolarissimo borgo medievale di Portobuffolé. Tanti altri borghi del territorio conservano gelosamente i propri castelli anche se sono in rovina. Resti di torri, di mura, di mastii si trovano un po’ ovunque nei dintorni di Treviso.

Quali sono le Dimore e Ville storiche a Treviso e provincia?

Treviso città è ricca di palazzi antichi che coprono un periodo architettonico di quattro secoli, con stili e decori diversi. Alloggiare in uno qualsiasi di questi edifici, tipici del centro storico, è facile ed emozionante. Sicuramente un’esperienza da provare. Ma le ville signorili sono il fiore all’occhiello della sua provincia.

Treviso infatti raccoglie la maggior quantità delle cosiddette “ville venete”, speciali e uniche proprio per la loro architettura. Gli itinerari alla scoperta delle ville trevigiane sono tanti e alcuni comprendono proprio le ville più famose della provincia. La settecentesca Villa Margherita-Manfrin, con il suo austero aspetto classico, è una di queste; oggi è sede del comando dei carabinieri di Sant’Artemio (frazione di Treviso) e il suo parco è divenuto pubblico. Molto amata anche Villa Ca’ Zenobio, in periferia del capoluogo, visitabile in occasioni particolari.

L’itinerario delle ville trevigiane deve includere anche alcune tra : Villa Locatelli Serena (a San Pelaio), Villa Bassan (Sant’Ambrogio di Fiera), Villa Zucchelli (San Giuseppe), Villa Fanna delle Rose (Santa Maria del Rovere). Da non perdere Villa Bolasco a Castelfranco Veneto, le tante ville di Conegliano, Villa Giustinian Rinaldi a Montebelluna. Potete alloggiare a Villa Galero di Asolo, ammirare Villa Giol a San Polo di Piave, Villa Zeno a Sant’Artemio.

Perchè passare il Capodanno in ville storiche e castelli a Treviso e provincia?

Un itinerario “delle ville” è una bella idea per celebrare, anche in inverno, il territorio trevigiano. Puntate su questo tipo di vacanza, soprattutto nel periodo di Natale e Capodanno, per godere delle bellezze di luci e decori che questi palazzi sfoggiano. Ma anche degli eventi (degustazioni, mostre) che vi si organizzano dentro. Girando per le ville conoscerete anche la bellezza della provincia, in particolare di Castelfranco, Montebelluna e Vittorio Veneto.

Restando come base a Treviso città potrete comunque fare un giro del territorio provinciale, ma dedicare qualche giorno anche al capoluogo. Da vedere, sicuramente: il Duomo di San Pietro (con le sue antiche “Canoniche” e il Museo di Arte Sacra Diocesana), il Tempio San Nicolò, la basilica di Santa Maria Maggiore, la chiesa di San Francesco. La piazza più bella di Treviso, Piazza dei Signori, a Capodanno diventa il cuore pulsante della festa sotto le facciate ricche del Municipio e della Prefettura.

La bellezza di Treviso in tempo di Natale risiede anche nelle passeggiate da fare tra i “canali”. Sono corsi d’acqua che si insinuano in città facendo sembrare alcune zone simili a una piccola Venezia (Canal della Roggia, Canal Pescheria, Canal Buranelli, il Cagnàn Grande), sulle cui acque si specchiano gli antichi e nobili palazzi.

CONTATTACI

Inserisci il Codice di sicurezza:
6055
back to top